La Chiesa di San Rocco

Luogo di culto religioso di Gussago

La Chiesa di San Rocco

Descrizione

La chiesetta di S. Rocco, detta in molti documenti S. Rocco in colle, ha un’inconfondibile struttura con bel campanile a pigna; l’edificio, completato a metà del XVI secolo ma su preesistente costruzione, consta di due parti di epoche diverse, la più antica sicuramente edificata nel 1400.

L’ingresso centrale, orientato a ponente, è riparato da un portico ad archi.

Tempio voluto dalla comunità di Gussago per impetrare protezione dal Santo dalla peste, fu sempre al centro di particolare costante devozione.
Alcuni “saggi” effettuati a fine anni '70, per iniziativa del “gruppo S. Rocco”, hanno evidenziato ampie zone affrescate: sul lato sud, esterno, due volti di Santi, probabilmente della scuola del Bembo, rinascimentali; all’interno, una parte di un Cristo in croce e fregi di cornice risalenti alla fine del XV secolo; un viso d’angelo con trigramma IHS (Iesus Hominum Salvator) sopra la porta tra abside e sacrestia.

I lavori nella zona dello scantinato ai piedi del campanile hanno portato alla luce resti di strutture non ecclesiastiche, forse di epoca romana. Fu formulata l’ipotesi di un originario tempio romano, ma più probabilmente era un luogo di avvistamento e di sosta.
Questo “oratorio“ di preghiera è citato in tutte le visite pastorali fin dal 1500, nel tempo si arricchì di arredi sacri, campane, mobili e suppellettili.

La chiesetta rimarrà per tutto il secolo scorso meta costante per la messa del 16 agosto e di brevi passeggiate e uscite degli scout ai quali con una convenzione era stata affidata dal Comune. Dopo vari episodi di furti e vandalismo si è arrivati alla sistemazione dei locali per l’abitazione del custode e negli anni 2001-2 al recupero della chiesa con annesso sagrato erboso con bei cipressi, restituendolo alla comunità anche grazie ad una suggestiva illuminazione notturna.


La Pala dell'Altare

Sul bell’altare cinquecentesco con colonne rudentate era collocato un quadro raffigurante la Madonna in gloria con il Bambino su trionfo di nuvole, con la scritta  ”Quem Genuit Dominum”; ai lati inginocchiati S. Marco Evangelista con leone (forse, secondo il prof. Begni  Redona, per un omaggio alla repubblica Serenissima) e S. Giovanni Battista con la scritta “Ecce Agnus Dei”; in basso, in primo piano, quali figure più significative della devozione, S. Rocco in abito da pellegrino, a sinistra S. Antonio da Padova e a destra S. Catterina d’Alessandria con la ruota del suo martirio.

La data del 1721 in basso al centro pare aggiunta in seguito.
Interessante il paesaggio che si intravede tra S. Rocco e la veste della Santa, con un pendio a terrazzamenti e tetti di case in basso.


Rocco, il Santo Pellegrino

Era morto giovane, 32 anni, il francese Rocco di nobile famiglia vissuto nel XIV secolo; venduti tutti i suoi beni per i poveri, si era messo in pellegrinaggio verso Roma con bastone, cappello a larghe tese contro sole e pioggia, conchiglia per attingere acqua, mantello.

Durante il viaggio si era fermato dove infuriava la peste, aveva assistito i malati e molti ne aveva guarito.

Ripartito da Roma, mentre assisteva gli appestati di Piacenza fu contagiato.

Si allontanò e si rifugiò in un capanno sul terreno di un nobile; un cane del proprietario lo trovò, gli si affezionò e secondo la leggenda ogni giorno gli portava del cibo sottratto alla tavola del padrone (infatti S. Rocco, oltre che con l’abbigliamento del pellegrino, è sempre raffigurato con il cane che gli porge il pane).Il padrone seguì il cane, scoprì il malato, lo curò e ne fu convertito.

Ripreso il cammino e curati altri appestati, scambiato per un malfattore, Rocco fu rinchiuso per cinque anni in carcere dove morì il 16 agosto, giorno in cui si celebra la sua festa.
I miracoli a lui attribuiti anche dopo la sua morte ne hanno fatto il santo per eccellenza degli appestati, di ogni peste o malattia epidemica di uomini e bestiame.

Modalità di accesso

Si accede alla struttura dal portone principale sito in Via S. Rocco, 3, 25064 Piazza BS, Italia.

Come arrivare

Via S. Rocco, 3, 25064 Piazza BS, Italia

Mappa

Costi

Non sono previsti costi per l’accesso alla struttura.

Orario per il pubblico

La chiesa è sempre aperta in orario diurno. Per conoscere gli orari delle funzioni religiose rivolgersi alla parrocchia.

Struttura responsabile

Galleria

Ultimo aggiornamento: 21-06-2024

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 150 caratteri